retail monomarca in India15.11.2011   Il Governo ha in programma di incrementare la quota appannaggio degli investitori esteri per le sole insegne mono marca, dall’attuale 51% al 100%, in modo da invogliare Distributori come IKEA o marchi del settore lusso come Louis Vitton ad aprire negozi in India.
Ancora prima del Governo ufficiale, il Department of Industrial Policy and Promotion (DIPP) sotto il Ministero  del Commercio e dell’Industria, ha emesso una nota per provare a chiedere l’incremento del limite per gli FDI nel retail mono marca.
Il DIPP, ha proposto di portare il limite al 74%, facendo però presente che se venisse innalzato al 100%, Insegne come IKEA potrebbero aprire diversi Punti vendita in India.
Si pensa che l’aumento del limite di partecipazione degli FDI da parte dei Players stranieri porterà dei benefici per l’industria locale che vedrà crescere la quota delle proprie forniture.
Per quanto riguarda la quota di partecipazione straniera negli FDI per l’apertura di Punti vendita multi brand, questa rimane attualmente inferiore al 50%, nonostante il parere positivo della commissione governativa, in quanto la sua approvazione definitiva è stata bloccata dal mancato accordo in Parlamento.

Iscrizione alla Newsletter

La newsletter vuole favorire la condivisione di informazioni utili allo sviluppo del business.

Il servizio è particolarmente indicato per approfondire le informazioni provenienti dal mercato indiano, in quanto le opportunità  vanno indirizzate.

La newsletter ci consentirà inoltre di tenere conto dei suggerimenti e dei contributi che possano portare a costruire nuove opportunità di business insieme con i nostri clienti.

 

There is no list available.